Venerdi 21 aprile h 19   Palazzo Carbonesi

Cristina Rizzo/Lucia Amara (I)
special guest Mattin (Basque Country)
Loveeee - Terzo discorso con esercizi di grazia

Mattin, votato a tradire ogni aspettativa e a ridefinire le architetture sociali dello spazio, a Loveeee è invitato a mettere in discussione la relazione stereotipata tra il performer 'attivo' e il pubblico 'passivo', introducendo l'energia di una presenza dal vivo che non presuppone alcun limite.
------------------------------



Ciò che ci interessa della grazia è la sua probabilità di indagare alcuni modi dello stare. C’è una fragilità voluta ma nel virtuosismo. Una frangibilità vigorosa. Astenia nella tonicità. Mollezza nella prodezza. Intimità nell’esposizione (spettacolare). Controllo degli arresti. Flusso degli slanci. Nervosità senza futuro. Languore dove tutto sfuma. Elogio della linea serpentina. Abbandono. Spreco. Flessibilità ostentata. Torsione. Generazione dei possibili. Unione di ciò che dissomiglia. La grazia può introdurre nuovi sconosciuti in ogni istante di una durata, fondando un’ospitalità aperta e infinitamente replicabile.
------------------------------



Mattin è un'artista basco che lavora con l'improvvisazione ed il noise. Attraverso un approccio concettuale, mira a mettere in discussione la natura ed i parametri dell'improvvisazione, in particolare il rapporto tra l'idea di 'libertà' e la costante innovazione che essa implica. Nel suo lavoro Mattin cerca di rendere esplicita la relazione tra performer e spettatore, producendo un senso di estraneità e di alienazione che creino disturbo. E' autore dei libri Noise & Capitalism e Unconstituted Praxis e ha collaborato con i più importanti musicisti nel campo dell'improvvisazione.
www.mattin.org
------------------------------